Dall’anno scolastico 2011-2012 gli Istituti tecnici sono suddivisi in due settori: Economico e Tecnologico e 11 indirizzi specifici per offrire una formazione diretta al mondo del lavoro.

Tutti gli Istituti Tecnici hanno la durata di 5 anni e sono suddivisi in due bienni e un quinto anno finalizzato al conseguimento del diploma di Istruzione Tecnica in previsione sia dell’iscrizione universitaria, sia all’inserimento nella vita lavorativa.

Con la riforma viene ridotta in maniera consistente la frammentazione dei percorsi.

Il numero degli Istituti Tecnici passa dai precedenti 10 settori, con 30 indirizzi a 2 settori con 11 indirizzi.

SETTORE ECONOMICO

Il profilo dei percorsi del settore economico si caratterizza per la cultura tecnico-economica riferita ad ampie aree: l’economia, l’amministrazione delle imprese, la finanza, il marketing, l’economia sociale e il turismo.

Il settore economico si articola e comprende i seguenti due indirizzi:

  1. Amministrazione, Finanza e Marketing (indirizzo generale – ex ragioneria)
    • articolazioni:
    • Relazioni internazionali per il marketing
    • Servizi informativi aziendali
  2. Turismo

SETTORE TECNOLOGICO

Il profilo del settore tecnologico si caratterizza per la cultura tecnico scientifica e tecnologica in ambiti ove interviene permanentemente l’iinovazione dei processi, dei prodotti e dei servizi, delle metodologie di progettazione e di organizzazione.

Il settore tecnologico si articola e comprende i seguenti 9 indirizzi:

  • Meccanica, Meccatronica ed Energia
    • articolazioni:
    • Meccanica e meccatronica
    • Energia
  • Trasporti e Logistica
    • articolazioni:
    • Costruzione del mezzo
    • Conduzione del mezzo
    • logistica
  • Elettronica ed Elettrotecnica
    • articolazioni:
    • Elettronica
    • Elettrotecnica
    • Automazione
  • Informatica e Telecomunicazioni
    • articolazioni:
    • Informatica
    • Telecomunicazioni
  • Grafica e Comunicazione
  • Chimica, Materiali e Biotecnologie
    • articolazioni:
    • Chimica e materiali
    • Biotecnologie ambientali
    • Biotecnologie sanitarie
  • Sistema Moda
    • articolazioni:
    • Tessile, abbigliamento e moda
    • Calzature e moda
  • Agraria, Agroalimentare e Agroindustria
    • articolazioni:
    • Produzioni e trasformazioni
    • Gestione dell’ambiente e del territorio
    • Viticoltura ed enologia
  • Costruzioni, Ambiente e Territorio (indirizzo generale)
    • articolazioni:
    • Geotecnico

In tutti i percorsi viene dato maggiore spazio allo studio della lingua inglese e alle materie scientifiche. Viene inoltre potenziato l’uso del laboratorio e un rapporto più stretto con il mondo del lavoro con la possibilità di stage e tirocini formatici.

Mondo del lavoro e istituti tecnici

Le aziende italiane “domandano” circa 300.000 diplomati tecnici all’anno, contro un output del nostro sistema educativo di circa la metà.

Questo significa che chi si iscriverà agli istituti tecnici nei prossimi anni avrà buone prospettive di trovare lavoro, in tempi brevi, con un diploma immediatamente spendibile nell’ambito delle professioni tecniche.